Categoria: Pausa caffè

Il taxi e la formazione

Un ragazzino milanese litiga con la mamma e pianifica una fuga da casa. In perfetto stile adolescenzial-tecnologico-contemporaneo, cosa fa? Chiama un taxi. Destinazione? Venezia. Costo dell’operazione? 380 euro. Il cellulare, ovviamente, lo lascia a casa, sennò, che fuga è?
Mio figlio qualche sera fa mi chiama: “Mamma sono in ritardo, arrivo subito”. Un subito mica tanto metaforico, tant’è che dopo due minuti suona il citofono. “Ma come fai a essere già qui?” Incalzo. “Ho preso un taxi” replica serafico l’adolescente con l’atteggiamento di chi sa cosa sia il problem solving.

Continua a leggere

Le parole che servono

Con un minimo di prospettiva storica, possiamo osservare come le cose sono cambiate. Non sono poi tanto lontani i tempi in cui il mondo del lavoro –il mondo che sta fuori di casa– era esclusivamente maschile. Ma allo stesso tempo, guardando al presente e al domani, è evidente un fatto: le organizzazioni funzionano in base a modelli maschili, in base a regole stabilite da un solo sesso. Questa situazione è, evidentemente, fonte di problemi. Penalizza le persone che lavorano e penalizza le organizzazioni: il non tener conto appieno di un punto di vista è rinuncia a una ricchezza, è perdita secca per tutti. Consapevolmente parlo di sesso, così come un tempo si intendeva quando nel mondo della scuola si parlava di classi miste, classi che accolgono, con parità di diritti e di doveri, studenti di ambo i sessi. Parlo di sesso e non di genere.

Continua a leggere

“Proponetevi per le promozioni!, esorta Laszlo Bock, manager di Google. Se una donna dice di sentirsi pronta, lo è già da un anno”. Ma come mai le donne raramente si sentono pronte? Un po’ più di self-confidence, sarebbe d’aiuto. Ci sono le competenze, manca forse la voglia di rischiare e di confrontarsi su terreni poco conosciuti.

Continua a leggere

Formazione da (o per?) grandi

“Non basta essere genitori per istinto, per scelta, per amore. Il vero lavoro inizia dopo” leggo in un articolo a commento dell’iniziativa promossa da David Cameron a sostegno dei genitori, che Oltremanica ha scatenato pareri opposti. Credo ci siano analogie tra l’essere genitori e l’essere leader. In entrambi i casi bisogna essere capaci di far crescere le persone sapendo individuare e valorizzare le capacità.

Continua a leggere

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158

logo sernicola sviluppo web milano