Lo sciopero del catering

, , , ,

Quest’anno in casa mia facciamo i conti con esigenze diverse: i miei figli devono cenare quasi tutte sere alle 7 per poi correre ai loro allenamenti di basket e io a quell’ora sono ancora in ufficio. A volte corro a casa e butto la pasta, a volte no. Sono grandi e perfettamente in grado di arrangiarsi. Ciononostante Andrea, tra il serio e il faceto, mi ha comunicato di aver notato un preoccupante peggioramento del servizio di catering. ‘Se non vuoi più fare la mamma, dillo. non c’è problema…’. Cito testualmente. A valle di un leggero diverbio ieri mi ha telefonatoi alle 18.45 esordendo: ‘Scusa se ti disturbo, vorrei sapere se per caso riesci a tornare a casa, altrimenti non ti preoccupare, alla cena per me e Giovi penso io’. Meglio. Tuttavia non mi sento fuori pericolo. La cronaca mi fa dire che la guardia deve restare alta. Leggete qui.

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2016/02/03/il-processo-alla-moglie-che-non-cucinaRoma01.html?ref=search

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158

logo sernicola sviluppo web milano