Con ‘la’ capa non ci parlo

, , , ,

Si licenzia un facchino mussulmano all’hotel Danieli di Venezia. Non accetta di prendere ordini dal suo diretto superiore, una governante in servizio da anni. La ricerca di un nuovo lavoro non va a buon fine – la crisi morde anche in laguna – e il dipendente ribussa alle porte del Danieli. La mediazione si trova: un collega maschio farà da tramite con la governante. E il facchino torna in servizio. Ma stiamo parlando di mediazione, non di integrazione. O no?

Comment

  • Si tratta di una mediazione, secondo me sbagliata nelle sue radici profonde. Fatto salvo il principio secondo cui bisogna rispettare le idee altrui, siano esse politiche, religiose o di altra natura, questo non deve andare contro i principi fondamentali su cui si basa la nostra società. In questo caso, oltre a dimenticarsi cosa dice l’Articolo 1 della nostra Costituzione, ci si dimentica che l’Italia si basa sull’uguaglianza e pari dignità tra uomo e donna. Siamo indietro nell’avere una parità fattiva tra i due sessi nel mondo del lavoro (e questo spazio lo dimostra), ma se non altro stiamo provando a correggere gli errori. Quello che è successo a Venezia ci fa tornare indietro di secoli, ai tempi bui del nostro passato (per fortuna lontano) dove la donna era vista su un piano inferiore rispetto all’uomo. E se qualche donna si rifiutasse di prendere ordini da un capo maschio? Sarebbe ora che qualcuna ci provasse!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158

logo sernicola sviluppo web milano